Gluten free e intolleranza al glutine: tutto quello che avresti voluto sapere

21 Sep 2020
Gluten free e intolleranza al glutine: tutto quello che avresti voluto sapere

Che cos'è il glutine 

Il glutine è un complesso proteico formato da due proteine, chiamate gliadina e glutenina, che si combinano solo in presenza d'acqua ed è naturalmente presente in diversi tipi di cereali (grano, avena, orzo, segale, seitan, bulgur e cous-cous) ma lo si trova in prodotti insospettabili come sughi, zuppe pronte e cioccolato. Nell’organismo dei celiaci questa proteina scatena una risposta autoimmune e la conseguenza è un danno alla mucosa intestinale, compromettendo l’assunzione di altri nutrienti presenti nel cibo. È una condizione che colpisce circa il 7% della popolazione, prevalentemente femminile, che si può presentare con una sintomatologia classica intestinale (con nausea, vomito, diarrea, stipsi e addome gonfio) o con una sintomatologia atipica extra intestinale, sempre più frequente (sensazione di mente annebbiata, mal di testa leggero ma persistente, stanchezza ingiustificata, perdita di appetito e dimagrimento). I celiaci nascono con un gene predisposto alla celiachia e nel momento in cui assumono glutine si innesca la malattia per questo una diagnosi precoce migliora nettamente la loro qualità di vita. Per escludere un problema di celiachia si ricorre ad esami del sangue per la ricerca di alcuni anticorpi chiamati IgA anti-transglutaminasi. 

 

L'intolleranza al glutine e la celiachia


Al contrario la sensibilità, o intolleranza al glutine, non è una malattia autoimmune, né ha una componente genetica. Con la sensibilità al glutine, una persona può essere in grado di tollerare piccole quantità di glutine senza avvertire sintomi particolari e potrebbe persino trattarsi di un problema temporaneo. La malattia celiaca invece è per la vita: l’unica terapia possibile è un’alimentazione rigorosa completamente priva di glutine che va seguita per tutta la vita. Ciò non significa privarsi dei piaceri della vita, ma fare scelte mirate per garantire al proprio corpo il corretto apporto di nutrienti gluten-free. Per fortuna ora molti dei cibi tradizionali sono disponibili nella versione aglutinata. Gli alimenti aglutinati però subendo un impoverimento dietetico della componente proteica contengono una maggiore quantità di grassi che possono causare un aumento della fermentazione intestinale e quindi, meteorismo e pancia gonfia. 

 

Alimenti gluten free

Scegliere alimenti senza glutine in assenza di una diagnosi di celiachia accertata da medici specializzati non è consigliabile: può fare aumentare il rischio di obesità, patologie cardiovascolari e osteoporosi e più in generale può sottrarre nutrienti nobili alla dieta. Tra le altre cose, i non celiaci che scelgono autonomamente di eliminare il glutine incorrono nel rischio di non poter più diagnosticare la celiachia, in caso esista veramente. Oggi si tende ad orientarsi verso prodotti senza glutine credendo che possano avere un qualche effetto positivo sulla nostra salute ma bisogna imparare a leggere le tabelle nutrizionali.

Visita la sezione dello shop dedicata ai prodotti gluten free.

Dott.ssa in Biotecnologie Irene Polizzotto

Print

Name:
Email:
Subject:
Message:
x