La dieta di settembre: torniamo alle sane abitudini

21 Sep 2020
La dieta di settembre: torniamo alle sane abitudini

Se in vacanza qualche peccato di gola ci ha fatto accumulare qualche chilo di troppo è il momento di riprendere un'alimentazione sana ed equilibrata e di prendersi cura del proprio benessere con il cibo e con un po’ di attività fisica. Non servono diete drastiche, anzi è sempre meglio evitare le diete veloci copiate da riviste o dal web e senza la supervisione di un esperto. Dobbiamo semplicemente tornare alle sane abitudini e ad uno stile di vita sano.

 

Dieta di settembre: cosa fare per ritrovare l'equilibrio


Per prima cosa cerchiamo di consumare 5 pasti al giorno, con la colazione, il pranzo e la cena composti da alimenti sani e vari, accompagnati da 2 spuntini a metà mattina e metà pomeriggio. È un buon consiglio per fare in modo che l’organismo riprenda i consueti ritmi e non soffra di scompensi glicemici nel corso della giornata. Proviamo a consumare carboidrati a pranzo e proteine a cena, sempre accompagnati da abbondante verdura cruda o cotta, condita in modo semplice con un cucchiaino di olio extravergine di oliva a crudo. Probabilmente in vacanza avrete consumato cereali raffinati sotto forma di pane, pasta e dolci. Adesso è il momento ideale per tornare invece a prediligere i cereali integrali più ricchi di nutrienti e fibre. La frutta resta un perfetto spuntino, scegliendo le varietà meno caloriche, come albicocche, anguria, melone e ananas. Concedetevi ad esempio dei frullati, centrifughe o estratti da bere nel corso della giornata.

 

Benessere ed equilibrio: le abitudini oltre la tavola


Cerchiamo di stare il più possibile all’aria aperta per una bella passeggiata che ci permetterà di continuare ad esporci ai raggi solari fondamentali per la produzione di vitamina D. Possiamo correre al parco, oppure fare una camminata o andare in bicicletta, o cercare di fare tutte quelle attività che scaricano stress e fatica rinforzando la muscolatura e migliorando la respirazione e l’attività cardiaca.

 

Gli alimenti da ridurre


È il momento anche di disintossicarci da alcool e caffè preferendo bibite diverse come ad esempio il succo di pomodoro unito a limone e pepe, molto stuzzicante e piacevole al palato. Ovviamente l’acqua non deve mai mancare. Beviamo nel corso di tutta la giornata e non solo in occasione dei pasti.  L’acqua depura, disintossica l’organismo, aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso e aiuta anche a controllare il senso di fame. Un litro e mezzo-due litri al giorno sono il fabbisogno del nostro organismo: oltre all’acqua possiamo bere tisane con importanti effetti detox, tè verde purché senza aggiunta di zuccheri che aiutano il nostro organismo ad eliminare le tossine agendo in particolare sul lavoro di fegato e reni. Ottimo è anche il succo di limone, soprattutto al mattino a digiuno per ristabilire l'equilibrio alcalino dell'organismo. 

Dott.ssa in Biotecnologie Irene Polizzotto

Print

Name:
Email:
Subject:
Message:
x